MESSINA. “La notizia che il direttore generale dell’Asp di Messina, Gaetano Sirna, ha disposto l’interruzione dei ricoveri ordinari dal 24 al 28 Maggio, per adibirlo esclusivamente ad uso degli ospiti del G7, lascia interdetti ed esterrefatti”, scrivono in un comunicato dalla federazione di Messina di Rifondazione comunista. E continuano : “È paradigmatica della condizione in cui gli abitanti della Jonica sono stati precipitati da questo sciagurato regalo che Matteo Renzi ci ha voluto elargire, forse sperando di raccattare qualche voto in ottica referendaria”.

Ma Sirna, chiarisce: “Sono stati sospesi soltanto i ricoveri programmabili e le visite ambilatoriali, ma chiaramente non saranno sospesi i ricoveri d’urgenza e non manderemo via i pazienti già ricoverati. Saremo in stato di allerta, ciò vuol dire che se dovesse esserci un attacco terroristico e l’urgenza di ricoverare le vittime dovremo essere pronti. Si tratta soltanto di quattro giorni”. 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments