MESSINA. La Procura ha aperto un’inchiesta sul caso di una donna morta al Policlinico lo scorso 27 febbraio dopo un intervento chirurgico. L’inchiesta è condotta dal sostituto procuratore Piero Vinci, che ha conferito l’incarico ad un medico legale, un chirurgo e un anestesista per accertare le cause del decesso. Sono sette i medici indagati: un atto dovuto in vista dell’autopsia eseguita oggi.

Il caso è stato sollevato dai familiari della donna che hanno presentato una denuncia ai carabinieri. Il 3 febbraio scorso Lucia Sigari, sposata e madre di due figli, era stata ricoverata al reparto di chirurgia generale del Policlinico per accertamenti. Aveva un colorito giallastro al volto: le dissero che dipendeva da un valore, la bilirubina, che andava monitorato ma dagli accertamenti era emersa anche una piccola massa al pancreas. Erano stati fatti altri accertamenti con un sondino naso-gastrico e durante l’esame era emerso un problema cardiaco.

Dopo un periodo di ricovero la signora era tornata a casa in attesa che il valore della bilirubina scendesse e quindi si potesse procedere con l’intervento chirurgico. Il 27 febbraio la signora è stata operata per rimuovere la massa tumorale al pancreas delle dimensioni di due centimetri. Ai familiari dissero che l’intervento era riuscito. Dopo l’operazione il trasferimento in ambulanza al padiglione della terapia intensiva per il decorso post operatorio, ma in serata la situazione si aggrava. Ai familiari viene detto che alcuni valori non sono in linea con il decorso post operatorio. Infine, poco prima di mezzanotte i medici comunicano che la donna è deceduta. I familiari a questo punto si sono rivolti all’avvocato Giuseppe Romeo presentando una denuncia e chiedendo di conoscere le cause del decesso.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments