MESSINA. Mentre a Messina si continua a discutere della controversa ordinanza del sindaco Cateno De Luca, fra polemiche, scontri istituzionali e tanta confusione, i vigili urbani continuano a fare multe alle auto e i controllori Atm verificano che i parcheggi siano stati pagati. Proprio su quest’ultima attività interviene il movimento “Vento dello Stretto”, chiedendo al sindaco di sospendere Ztl e le zone a pagamento.

“Il sindaco, oltre ad emettere una ordinanza di dubbia efficacia, ne preveda una di sicuro ed utile effetto: sospenda  Ztl e le zone a pagamento – scrive, infatti, su Facebook il movimento – In questi giorni in cui tutti noi stiamo vivendo disagi dovuti alle misure indispensabili per contrastare il coronavirus, continuiamo ad assistere a dei paradossi tutti messinesi”.

“Pare infatti che l’Atm stia continuando la sua attività di controllo mandando in giro per la città gli ausiliari del traffico al fine di multare le poche persone che si trovano in giro per strada per esigenze di necessità. Al contempo nessuna decisione è stata presa relativamente alla proroga dei pass Ztl in scadenza in questi giorni – continuano infatti gli attivisti del movimento – esponendo i cittadini al rischio multe, malgrado gli uffici Atm siano chiusi per il rinnovo”.

“Vento dello Stretto pertanto chiede a gran voce che questo servizio venga immediatamente sospeso per tutelare tanto i dipendenti quanto i cittadini”, concludono sulla pagina Facebook.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments