MESSINA. C’è un nuovo focolaio di contagi da Coronavirus in città. Sono 24 gli anziani positivi registrati alla casa di riposo “Cannizzaro” di via Tommaso Cannizzaro bassa: gli ospiti, le cui condizioni al momento non sembrano destare preoccupazioni, e non richiedono quindi ricovero, saranno trasferiti alla clinica San Camillo e alla residenza sanitaria assistita Opus di via Palermo, cliniche private attrezzate per la cura del Covid-19 e destinate integralmente al trattamento dell’infezione da coronavirus.

Si tratta del primo focolaio nelle case di riposo della città durante la seconda ondata. In primavera se ne erano registrati diversi, con decine di anziani degenti infettati che poi sono morti.

guest
3 Commenti
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Masino
Masino
25 Novembre 2020 16:32

Per restare in argomento volevo citare che sono arrivati questa mattina a Messina, gli ispettori del ministero della Salute, che insieme ai Nas sono da alcuni giorni in Sicilia per valutare la condizione dei posti letto covid e il numero delle terapie intensive messe in opera per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Speriamo di conoscere al più presto la vera situazione a ME.

messinese stanco
messinese stanco
26 Novembre 2020 9:40

Chissà come mai Cateno De Luca non ha mai detto nulla sulle case di riposo. Ah già, lì non ci sono immigrati e non può fare show

trackback

[…] Poco meno di una settimana fa, alla casa di riposo “Cannizzaro” di via Tommaso Cannizzaro bassa erano stati 24 gli anziani positivi, che erano poi stati trasferiti alla clinica San Camillo e alla residenza sanitaria assistita Opus di via Palermo. […]