MESSINA. San Licandro si avvia a diventare un… polo sportivo. Perché a qualche centinaio di metri dal centro calcistico inaugurato qualche anno fa dall’ex centrocampista del Messina Fc Carmine Coppola, sorgerà un altro campo da calcetto, con annesso fabbricato a due elevazioni per spogliatoi e sala fitness.

A presentare il progetto i coniugi Santi Bombaci e Gabriella Vaccaro. 2712 metri quadrati d’intervento per un totale di superficie di 2790 mq, che ospiteranno, subito alle spalle dell’asilo nido di san Licandro, un campo da calcetto a cinque, la palazzina a due piani, e opere a verde: un “orto didattico” e un’area gioco per bambini, “pienamente fruibili anche ai disabili e attrezzate con servizi autonomi”, più una serra didattica da sedici metri quadrati. Il progetto ha ottenuto, a fine 2016, i pareri positivi di commissione urbanistica e di valutazione d’incidenza ambientale.

In via Leonardo Sciascia si torna quindi a costruire. Dopo un appetito da parte di palazzinari, gettatisi a corpo morto nei progetti del piano di zona (che prevedeva enormi colate di cemento nella parte alta della via, nella collina che arriva fino a Tremonti), molti dei quali inattuati, o bocciati, o iniziati da anni e non ancora terminati (e non si sa se lo saranno mai), negli ultimi anni l’unico “movimento” è stato quello del contestatissimo distributore di carburante, costruito praticamente di fronte alla chiesa di san Francesco.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments