MESSINA. I candidati hanno, rispettivamente 46 e 68 anni, ma per le amministrative puntano alle “linea verde”, aprendo ai giovani. E’ la nuova tendenza della corsa a palazzo Zanca, e a cavalcarla sono Cateno De Luca e Dino Bramanti.

De Luca ha presentato un disegno di legge regionale per l’istituzione della figura degli “Assessori Junior” nei Comuni di Sicilia, in base al quale sarà offerta ai giovani residenti in Sicilia di età compresa fra 18 e 25 anni la possibilità di svolgere un periodo di formazione ed osservazione di dodici mesi nei Comuni, “per renderli consapevoli delle dinamiche che disciplinano la loro vita di componenti della comunità nella quale vivono. Si parla tanto di rinnovamento della classe politica – afferma il deputato di Sicilia Vera – ma è sotto gli occhi di tutti che oggi è forte la necessità non solo di un rinnovamento generazionale fine a sé stesso, ma anche di formare una classe politica competente ed informata”.

Anche Bramanti si è rivolto a Palermo: sarà infatti l’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza, che è il più giovane esponente della giunta guidata da Nello Musumeci, ad aprire i lavori del Forum Giovani, il gruppo permanente voluto dal candidato sindaco del centrodestra per individuare priorità e idee dei ragazzi messinesi da inserire nel programma elettorale con l’obiettivo di predisporre progetti volti ad intercettare risorse a Bruxelles, Roma, Palermo per il rilancio di Messina.

L’evento si terrà sabato 14 aprile alle 10.00 al Monte di Pietà, alla presenza dei duecento giovani che hanno aderito al Forum e di quanti vorranno ancora dare il loro contributo di idee per Messina. Subito dopo gli interventi dell’assessore Razza e del candidato sindaco Bramanti si definiranno i 4 gruppi relativi alle aree tematiche, in modo da poter definire il piano delle attività.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments