MESSINA. La ricetta per la viabilità di Antonio Saitta? E’ “green”. E non prevede semafori. Il candidato a sindaco del centrosinistra alle prossime amministrative spiega perchè.

“Eliminare gli incroci semaforizzati e istituire rotatorie che vanno da Nord a Sud, da Ortoliuzzo a Gianpilieri”. La proposta, l’esponente del centrosinistra, la motiva con almeno tre ragioni: “Risparmio, meno inquinamento e più sicurezza”.

“Il risparmio riguarda la manutenzione dei semafori stessi, che si ridurrebbe notevolmente. Inoltre – spiega – le rotatorie determinano una migliore fluidificazione del traffico, e non rallentamento; meno inquinamento, perché generano traffico più scorrevole, riduzione di ingorghi e code a motore acceso e maggiore sicurezza stradale, in quanto le rotatorie evitano tamponamenti diretti che hanno un impatto molto più violento”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments