MESSINA. Ogni volta che c’è da togliere le castagne contabili dal fuoco, a Palazzo Zanca la Regione manda sempre lui, Antonio Garofalo, commissario ad acta che, per tutte le volte che ha sopperito alle mancanze politiche e amministrative, meriterebbe una stanza tutta per lui all’interno municipio.

Anche questa volta, come accade più o meno da una decina d’anni, Garofalo, su mandato dell’ufficio ispettivo del dipartimento alle autonomie locali della Regione, arriverà a Messina per approvare il rendiconto 2016 ed il previsionale 2017: avrà tre mesi dalla data di notifica dell’atto di commissariamento per esitare i documenti contabili.

Cosa sarà chiamato a fare il commissario ad acta? Non troppo, sostanzialmente: più che altro farà pressione sulla ragioneria generale perché predisponga il bilancio mancante, poi sulla giunta perché lo approvi (passaggi già espletati), quindi sui revisori dei conti affinché appongano il parere contabile (cosa che ancora è allo studio per documenti richiesti dai revisori e che l’amministrazione sta provvedendo a mandare), e quindi sul consiglio comunale perché lo voti. In mancanza di uno dei passaggi, come extrema ratio si sostituirà all’organo deficitario.

Garofalo, che a questo punto rappresenta la vera continuità amministrativa, interverrà quindi per far approdare finalmente in aula quel previsionale 2017 oggetto dell’ormai famigerato selfie di giunta alla fine del 2016, quando era pronto per essere adottato e invece, di rimodulazione in rimodulazione, è finito sulle scrivanie dell’assessorato agli Enti Locali.

Non è una consolazione, ma Messina è in ottima compagnia: 42 comuni (su 108) della Città metropolitana riceveranno la visita di un commissario per la mancata approvazione del bilancio di previsione 2017, e 73 per non aver ancora presentato il consuntivo 2016. Non solo: in tutta la Sicilia, 264 comuni riceveranno una visita da parte di commissari per mancata approvazione del  rendiconto 2016, e 184 per non aver approvato il bilancio preventivo 2017

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments