MESSINA. Andrà in onda in Germania e Francia su ARTE, il canale tv più importante in Europa riguardo ai temi di cultura, arte e società, il documentario del giovane regista messinese Francesco Cannavà sul tema dell’assistenza sessuale alle persone con disabilità.

“Per me questo è un grande obiettivo perché per fare questo film ho lavorato duramente e ho sacrificato qualcosa della mia vita – ha scritto Cannavà sul suo profilo facebook – È necessaria, sempre, una certa cultura della rinuncia e sacrificio per fare qualcosa di straordinario, specialmente in un paese come l’Italia che non dà molto spazio ad autori-registi “indipendenti”. Questo film parla di corpo, sessualità e diritto al Piacere. I tre temi principali della prossima frontiera dell’evoluzione umana, ancora troppo ignorati e ostracizzati. Non è possibile vivere in una società che alimenta la cultura della negazione del diritto al benessere psicofisico delle persone, soprattutto delle più indifese”.
Claudia Muffi, la protagonista del film, concluse le riprese, ha deciso di iscriversi all’Università, lingue e letterature straniere. In una telefonata, tempo fa, mi ha detto che fare questo film è stato per lei terapeutico e il cinema le ha dato maggiore coscienza del suo bisogno vitale di comunicare”, ha concluso il regista.
Because of my body è scritto da Andrea Paolo Massara e prodotto da Raffaele Brunetti per B&BFilm in collaborazione con Rai3 WDR ARTE in italiano.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments