MESSINA. Tra gli otto indagati nell’operazione che oggi ha portato all’arresto di Cateno De Luca anche l’ex sindaco di Santa Teresa Nino Bartolotta (da non confondere con l’omonimo ex assessore regionale), amministratore della Delnisi srl, una delle società coinvolte nell’indagine della Guardia di finanza e dei Carabinieri.

Bartolotta è stato sindaco di Santa Teresa di Riva ininterrottamente dal 1992 al 2003, e commissario straordinario della Fiera di Messina dalla fine del 2004 al 2006.

Bartolotta era stato condannato alla Corte dei Conti a pagare 3200 euro al comune di Santa Teresa per aver portato con sè la moglie in un viaggio istituzionale a spese del Comune, ed è stato assolto nel maggio del 2011, in Corte d’Appello, dal pagamento della sanzione di quasi 10 mila euro in favore del comune di Santa Teresa di Riva, per omessa vigilanza sulla riscossione degli oneri di urbanizzazione (circa 50 mila euro, spese e interessi compresi) dovuti al comune dalla società “Cinquestelle srl”.

La vicenda, che in primo grado ha visto condannato Bartolotta ed assolti i responsabili degli uffici urbanistica e finanziario del comune di S.Teresa di Riva, prese avvio nel 1994, quando i tecnici contestarono alla  “Cinquestelle srl” di avere eseguito la costruzione di un fabbricato  in via Lungomare Bucalo “in parziali difformità rispetto alle concessioni edilizie”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments