MESSINA. È un vero e proprio terremoto quello che ha colpito stamattina l’area finanziaria di Palazzo Zanca. Con un decreto sindacale, Renato Accorinti ha rimosso Antonino Cama dal ruolo di ragioniere generale, destinandolo ai Tributi, altra area interessata dai movimenti: è stato sollevato infatti lo storico dirigente Romolo Dell’Acqua, che andrà alle Risorse umane. E il posto di ragioniere generale che è rimasto vacante? Ad Antonio Le Donne.

Già segretario generale e direttore generale, da questo pomeriggio Antonio Le Donne è anche ragioniere generale, ad interim. “Nell’ottica di una più efficace ed efficiente gestione delle funzioni e dei servizi dell’Area Finanziaria, il sindaco ha provveduto ad una rimodulazione degli incarichi dirigenziali, attuando una parziale rotazione”, è la motivazione ufficiale. 

Tradotto, l’attuale amministrazione è insoddisfatta di come vengono gestiti i conti del Comune: la mancata adozione del Bilancio, approvato in giunta a fine anno e ancora non transitato in consiglio, è una delle motivazioni alla base della rotazione, così come la cronica difficoltà da parte del Comune di riscuotere quanto accertato in ordine di tasse e tributi potrebbe essere la seconda: il riscosso sulle entrate tributarie generali, come l’Imu, non è distante dall’accertato, ma questo accade perché gli uffici ai Tributi accertano solo ciò che davvero entra in cassa, con una grossa parte di tributi evasi o elusi che non entrano nel computo generale, e ai quali non si da programmaticamente la caccia.

E Le Donne? Già sommerso dai compiti nel doppio ruolo sa segretario generale e direttore generale, per qualche mese dovrà sobbarcarsi anche i conti di Palazzo Zanca. E poi? La strada praticamente già segnata è quella di un dirigente esterno: la procedura amministrativa è lunga, ma la figura è già inserita nel Piano del fabbisogno di personale.

Non commento le disposizioni dell’amministrazione in tema di incarichi dirigenziali, ma le attuo. Spero duri il tempo utile per il ricambio. Sono al servizio della città”, è stata la reazione di Le Donne. Intanto c’è da approvare il bilancio. In fretta. Probabilmente il motivo principale che ha fatto pendere la scelta di Accorinti su Le Donne.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments