MESSINA. Nonostante le polemiche, l’indignazione, le retate (poche) e le azioni giudiziarie (ancora meno), la corsa tris notturna di viale Giostra torna indisturbata. Lo scorso fine settimana, nella notte tra sabato e domenica delle Palme, i calessi “impupati” sono tornati a sfidarsi nella corsia mare-monte del viale, col solito contorno di strade perpendicolari chiuse dalla “staffetta”, semafori bruciati, controsensi inesistenti, motorini strombazzanti  (con un sorprendente numero di caschi indossati da guidatori e passeggeri) e urla belluine d’incitazione per i cavalli e i fantini. Rispetto al passato, in cui le corse erano clandestine e destinate solo al ristrettissimo pubblico selezionato dagli organizzatori, la variante 2.0 è che sono trasmesse sui canali social di chi vi ha preso parte, con l’appropriato sottofondo di trap e musica neomelodica napoletane, e qualche bestemmia qua e là. ( QUI IL LINK AL VIDEO)

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments