Una sola corsia per le auto, strettoia e “isola” per i bus: la nuova via Garibaldi prende forma

La rivoluzione prospettata dalla Giunta per venire incontro alle esigenze dei commercianti. La preferenziale trasloca a ridosso dello spartitraffico, si istituzionalizzano i parcheggi e si risolve il problema dell'apertura delle porte dei bus a destra

 

MESSINA. Da tre carreggiate a due, in corrispondenza delle fermate dei bus, e poi di nuovo a tre, e poi di nuovo a due, e così via. Il nuovo assetto viario di via Garibaldi potrebbe essere questo. Il progetto dell’amministrazione, in parte studiato per venire incontro alle esigenze dei commercianti che chiedono i parcheggi al posto della corsia preferenziale, pare in dirittura d’arrivo. Almeno da quanto si evince dalla risposta fornita lo scorso 21 novembre dalla Giunta a un interrogazione del consigliere comunale di LiberaMe Massimo Rizzo.

Di fatto i bus saranno spostati nella corsia di sinistra, accanto allo spartitraffico, in una corsia preferenziale (che dall’elaborato di progetto appare delimitata da un cordolo): alla ovvia contestazione che i bus, camminando nella corsia accanto alla spartitraffico, avrebbero caricato e scaricato i passeggeri in mezzo alla strada, l’amministrazione ha risposto immaginando delle “isole”, in quella che oggi sarebbe la corsia centrale delle tre attuali, che di fatto restringerebbe la via Garibaldi, in prossimità delle fermate, a due sole corsie. Un progetto, questo, che risale già alla precedente amministrazione, al vaglio dell’allora assessore alla Mobilità Gaetano Cacciola.

La seconda probabilissima contestazione, e cioè che una tale modifica viabile impedirebbe il passaggio della vara, l’amministrazione l’ha prevenuta spiegando preventivamente che, se nella carreggiata a monte (nord-sud) è prevista un’isola fissa, per la carreggiata a valle, quella sud-nord, “la piattaforma soprevelata per fermata autobus è componibile e smontabile“, quindi idonea  in cui a Ferragosto passa la Vara.

Quello proposto, comunque, è solo uno stralcio di progetto. Lo specifica l’assessore alla Mobilità Salvatore Mondello: “Tale attività sarà soggetto di valutazioni all’interno del redigendo Put e Pums (piano urbano del traffico e piano urbano della mobilità sostenibile, ndr), che saranno posti all’approvazione da parte del consiglio comunale”.

Proprio ieri, in una nota, lo stesso Mondello aveva parlato di uno “spostamento della corsia preferenziale al centro”, ma soltanto dopo avere consultato le ‘analisi’ effettuate da parte della società di ingegneria incaricata del Put.

 

1
Lascia un commento

avatar
400
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Nino Principato Recent comment authors
più recente meno recente più votato
Nino Principato
Ospite
Nino Principato

La Vara così non potrà mai passare perchè si restringe la corsia lato mare di via Garibaldi, ci vuole tanto a capirlo?