VILLAFRANCA. Avevano in due distinti furgoni quasi 800 kg di tonno rosso, sei esemplari più altro filone della stessa specie ittica ma nessun documento che ne attestasse la tracciabilità. Tutto illegale, insomma. Per questo la Capitaneria di porto di Milazzo, insieme alla Polizia stradale di Barcellona Pozzo di Gotto, fermati i due furgoni e verificati bottino e documenti, hanno messo tutto il pescato sotto sequestro per poi donarlo, in parte, in beneficienza. I conducenti dei mezzi di trasporto sono stati multati per 16.000 euro.

Una parte del prodotto sequestrato, dopo la visita da parte del servizio veterinario dell’Asp n. 5, è stato ritenuto idoneo al consumo umano e, pertanto donato in beneficenza ad istituti caritatevoli che operano in zona, mentre una aliquota di prodotto ritenuto non idoneo al consumo è stato destinato alla distruzione.

Il tonno rosso (thunnus thynnus) è una specie ittica sottoposta a particolare regime di protezione dalla comunità europea, la cui cattura è limitata a quote nazionali che ciascun paese comunitario non può superare. La pesca del tonno può quindi essere effettuata solo da unità da pesca in possesso di apposito permesso speciale e nei limiti della quota assegnata, al fine di tutelare la conservazione della suddetta specie ittica. Inoltre gli esemplari appartenenti a questa specie possono essere commercializzati esclusivamente se accompagnati da idonea documentazione che ne assicuri in ogni stadio della filiera ittica la provenienza e la tracciabilità.

 

 

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments