VILLAFRANCA TIRRENA. Nascondevano del novellame destinato a pescheria di Palermo e Trapani nei vani destinati al trasporto di cavalli e animali vari. Gli uomini della Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Milazzo, con la collaborazione del personale della Polizia stradale del distaccamento di Barcellona P.G., durante una attività di vigilanza e controllo sulla filiera commerciale del prodotto ittico, hanno trovato all’interno di due furgoni, al casello di Villafranca Tirrena, un ingente quantitativo di prodotto ittico appartenete alla specie novellame di sarda. All’interno dei furgoni erano, infatti, custodite 288 cassette di polistirolo contenenti 1194 Kg di novellame di sarda e 20 cassette contenenti 115 Kg di gambero, destinate al mercato di Palermo e di Trapani per un totale di Kg. 1309. L’intero quantitativo è stato sottoposto a sequestro per violazione della normativa nazionale e comunitaria che disciplina le taglie minime delle specie ittiche, per mancanza di idonea documentazione per accertarne la provenienza e garantirne la tracciabilità ed infine per utilizzare un mezzo non idoneo al trasporto di alimenti. Infatti a nulla è valso il tentativo dell’autotrasportatore di eludere i controlli occultando il prodotto ittico illecito all’interno di un vano del proprio mezzo, adibito al trasporto di animali vivi. I conducenti dei mezzi di trasporto sono stati sanzionati con l’elevazione di 5 verbali amministrativi di un importo complessivo pari a 57.000 euro. L’intero quantitativo del prodotto sequestrato è stato sottoposto a visita da parte del servizio veterinario dell’Asp n. 5 che lo ha ritenuto non idoneo al consumo umano, in quanto di dubbia provenienza, disponendone la distruzione.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments