ROMA. Via libera al vaccino AstraZeneca, sospeso in via precauzionale tre giorni fa, il 15 marzo, dall’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco. Il “nulla osta” è stato dato in diretta streaming da parte dell’Ema, l’agenzia del farmaco europea, in diretta streaming. Adesso, perchè riprendsano le vaccinazioni, si attende che L’Aifa ridia l’autorizzazione alla somministrazione del vaccino inglese.

“L’attuale versione dell’Assessment report, o sintesi dei dati, nelle conclusioni afferma chiaramente che non è stato stabilito nessun nesso tra questi eventi rari e il vaccino in questione. Ovvero sono eventi segnalati ma in cui non è stabilito un nesso di causalità. Questo può portare comunque, analizzando il complesso dei fenomeni accaduti, ad alcune raccomandazioni all’uso che sono in corso di valutazione”. Lo ha detto, in audizione in Commissione Affari sociali, Nicola Magrini, direttore generale Aifa, in merito a rare trombosi in alcune persone vaccinate con Astrazeneca. Tali eventi, ha detto,”avevano un rischio di base noto”.

L’agenzia britannica del farmaco (Mhra) esclude formalmente che vi sia alcuna prova di un legame fra l’uso del vaccino anti Covid di AstraZeneca e i singoli casi di trombi sanguigni diagnosticati ad alcune persone dopo la somministrazione, e raccomanda quindi di continuare a inoculare questo siero: mai sospeso nel Regno Unito e già ricevuto da milioni di individui.

Lo stop era avvenuto, secondo Aifa, per permettere alla Ema di esprimersi sulla concomitanza tra tre decessi per trombosi successivi alla vaccinazione con Astrazeneca.

Il giorno prima della sospensione, in un comunicato, la stessa Aifa aveva spiegato che “l’allarme legato alla sicurezza del vaccino AstraZeneca non è giustificato”.

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] L’Ema, agenzia europea del farmaco, ha dato il via libera al vaccino Astrazeneca, dopo che il comitato per la sicurezza dell’ente, il PRAC, nella riunione straordinaria del 18 […]