MESSINA. Si è svolta Giovedì 20 Luglio, presso l’Aula Magna “Andrea Donato” del Dipartimento di Ingegneria, la proclamazione dei primi dottori magistrali del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica. 

Davide Bosurgi con una tesi dal titolo “Fatigue Assessment by Termographic Method and SED During Tensile Tests on Notched Specimens” (relatore Giacomo Risitano), Danilo D’Andrea con una tesi dal titolo “Ottimizzazione del processo di produzione del riporto in bronzo di blocchi cilindri per pompe oleodinamiche” (relatore Gabriella Epasto) e Giulia Palomba con una tesi dal titolo “Experimental investigation of lightweight protective structures for earth-moving machines” (relatore Gabriella Epasto) sono i primi dottori  del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria meccanica. Per la preparazione delle tesi laurea è stato previsto un periodo di stage presso enti di ricerca ed aziende di rilevanza nazionale ed internazionale.

Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica (Coordinatore Eugenio Guglielmino), nato nell’anno accademico 2015/16, a Settembre giungerà al terzo anno accademico. A Luglio si sono laureati i primi studenti, concludendo il loro percorso magistrale in 2 anni esatti.  Il corso infatti ha una durata biennale e fa seguito al Corso di Laurea Triennale in Ingegneria industriale. Tra le caratteristiche più importanti del corso le molto richieste nel mercato del lavoro odierno: le discipline di economia aziendale e progettazione di veicoli terresti e l’insegnamento in lingua inglese di alcuni docenti. Gli iscritti al corso sono prevalentemente maschi, con una piccola percentuale, intorno al 10%, di femmine. Gli sbocchi lavorativi sono molteplici, dal campo automotive a quello di produzione, passando dall’industria prettamente meccanica fino alle società di consulenza

‘’Caratteristica che stiamo dando al corso –  spiega il professore Giacomo Risitano –  è quello di garantire stage formativi durante gli anni universitari presso grandi università mondiali o aziende di alto profilo per tutti i nostri iscritti. Alcuni esempi: Maserati di Modena, NewCast Service (la società che produce le alette per il Moto GP) di Carpi, Aprilia di Noale, UIM (l’associazione che gestisce l’equivalente della F1 con i motoscafi), CNR di Ferrara l’Università di Trondheim (una tra le più importanti nell’ingegneria navale a livello mondiale)’’.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments