MESSINA. Rifiuti, sporcizia ed erbacce. È la condizione in cui versa la scalinata Cagliaferro, nei pressi della via Tommaso Cannizzaro, con particolare riferimento allo spazio verde adiacente alla rampa. A segnalare lo stato di degrado dell’area è un cittadino, che si rivolge al Comune.

«È stata ripetutamente segnalata al Comune di Messina la presenza di uno spazio verde adiacente alla scalinata indicata in oggetto, colmo di rovi ma soprattutto di rifiuti di ogni genere, anche nocivi. Questi spazi verdi – spiega – sono diventati oggetto di discarica da parte di cittadini incivili che quotidianamente gettano rifiuti di ogni genere. È altresì stato segnalato del quotidiano abbandono di piatti di plastica e mangiare per animali lungo la scalinata che non consente nemmeno a bambini e persone con più difficoltà di potersi sorreggere lungo i lati, così come è stato invano richiesto l’intervento di chi di dovere per l’insistere di cocci di vetro rotti molto taglienti e pericolosi. Il Comune, nonostante le innumerevoli segnalazioni fatte (tra cui nel maggio 2020, giugno 2021 e aprile 2022) ha semplicemente richiesto l’intervento di Messina Servizi senza aver mai vigilato o verificato l’intervento della stessa. E ciò nonostante gli stessi Vigili Urbani con apposita relazione hanno evidenziato lo stato di assoluto degrado e di pericolo, oltre la presenza di un albero secco alto circa 10 mt. definito pericolante. A nulla è valsa anche la richiesta di posizionamento di una telecamera volta a contrastare l’abbandono di rifiuti e materiali edilizi».
«La scalinata Cagliaferro è inoltre meta di passaggio di numerosi turisti, che al momento non possono fare altro che ammirare lo stato di inciviltà regnante in questa città e scattare foto ai rifiuti», conclude.
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments