MESSINA. Piove a Messina e, come ormai di routine, il territorio si allaga. Per le strade i centimetri di acqua (non solo piovana) coprono anche i marciapiedi, rendendo impossibile il transito dei pedoni, e anche dei veicoli un po’ più bassi: da Nord a Sud la città è bloccata. E’ la situazione che si è venuta a creare a seguito della bomba d’acqua che ha investito tutto il territorio del comune, impegnando Forze dell’Ordine, Protezione civile e Vigili del fuoco.

Già ieri il Comitato Messina Nord aveva denunciato l’allagamento delle vie a Torre Faro e Ganzirri dopo appena pochi minuti di pioggia, con i tombini completamente intasati e la fanghiglia che occupava tutte le arterie. Oggi, anche nei villaggi Annunziata e Mortelle la situazione sembra essersi aggravata, compresa la via Consolare Pompea e non risparmiando nemmeno il centro, dove l’acqua è entrata anche all’interno dei garage (come ad esempio uno situato vicino alla stazione).

Un video pubblicato su Facebook dal vicepresidente di “Vento dello Stretto”, Dario Carbone, mostra la condizione della Panoramica, dove stamattina è avvenuto anche uno smottamento che ha impantanato una Fiat 500, da cui sono riusciti a mettersi in salvo i passeggeri (qui il video in diretta).

Disagi anche per gli utenti dell’autostrada, che a causa della nebbia che ostacolava la vista sono stati costretti a fermarsi nella corsia di emergenza. Ma i problemi non sono terminati qui perché, anche dopo la fine del temporale, gli automobilisti dell’A20 sono rimasti bloccati all’altezza dello svincolo di Barcellona Pozzo di Gotto, a causa dello straripamento del torrente Longano che si è riversato sull’autostrada.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments