TAORMINA. Macabro ritrovamento nelle acque di Taormina, nei pressi di Isola Bella. Dal mare è emerso un corpo in avanzato stato di decomposizione, privo degli arti. Il corpo è stato avvistato a circa 100 metri dalla spiaggia da un uomo che era in barca e che ha subito lanciato l’allarme. Sono subito intervenuti i carabinieri della Compagnia di Taormina e la Guardia Costiera; in particolare è toccato ai carabinieri del nucleo subacquei di Messina recuperare i resti del cadavere. Un’operazione particolarmente delicata e complessa.

Da un primo esame sembra che si trovasse in mare da parecchio tempo: del corpo rimaneva solo il tronco, era privo delle braccia e delle gambe. Molto probabilmente sono state le correnti a trasportarlo verso il litorale proprio nei pressi di Isola Bella che, soprattutto d’estate, è una meta molto frequentata da turisti di tutto il mondo. Il cadavere è stato recuperato dai subacquei  dei carabinieri che hanno eseguito anche tutti i rilievi sul posto compresi i rilievi fotografici. La salma è stata portata fino al porticciolo da dove è stata trasferita nella camera mortuaria dell’ospedale di Taormina in attesa dell’autopsia. Indagini in corso per risalire all’identità del cadavere.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments