MESSINA. Nel 2019, Messina è risultata tra le cinque città in Sicilia col reddito medio dichiarato più alto, e la più "ricca" tra i nove capoluoghi, (sempre su quanto dichiarato al fisco), con in media quasi 20mila euro a persona. Questo è quanto dichiarato dal dipartimento delle Finanze che per la prima volta ha rilasciato in open data l'ammontare delle dichiarazioni dei redditi dei comuni italiani ponendo Messina nella cinquina dei comuni in Sicilia col più alto reddito medio.

Si tratta nello specifico di 132.436 contribuenti del solo comune di Messina, che nella dichiarazione dei redditi del 2020 (quindi per l'anno d'imposta 2019, prima della pandemia di Covid-19) hanno dichiarato in media 19.700 euro. Cifra bassa rispetto alle entrate dichiarate in altre città, ad esempio a Torino, dove solo una circoscrizione dichiara in media 20mila euro. Ma comunque alte rispetto alle media siciliana, che si aggira attorno ai 17mila euro annui di entrate fiscali.

Cosa si intende per "contribuenti"? In due parole, chiunque dichiari una somma percepita durante l'anno fiscale al ministero delle Finanze: quindi non solo i lavoratori, i dipendenti, i liberi professionisti e le partite iva, ma anche i pensionati, chi ha partecipazioni in società e chi, letteralmente, campa di rendita (fondiaria o immobiliare). In pratica, chi a Messina a qualsiasi titolo ha delle entrate, ne dichiara più del resto dei siciliani (quasi, prima ci sono quattro piccoli comuni catanesi).

(mappa elaborata da Il Post)

Il comune siciliano più ricco? Secondo il dipartimento delle Finanze è Sant'Agata Li Battiati, dove 6.001 cittadini hanno dichiarato mediamente 24.176 euro. Ma tutti i primi posti della classifica, in realtà, sono occupati da comuni della cintura catanese. Al secondo posto infatti, con 24.143 euro medi e 7.282 dichiaranti, c'è San Gregorio, a seguire Aci Castello con 21.776 euro (e 11.451 contribuenti) e Tremestieri Etneo con 20.924 euro in media tra i 12.112 cittadini dichiaranti. Il comune di Messina quindi, con i suoi 132.436 contribuenti, che corrispondono al 34% dei dichiaranti totali della provincia, è il primo comune non catanese in lista. Dopo Messina, sesta, c'è Augusta con una media di 19.684 euro dichiarati al fisco e poi Palermo con una media di 19.519 euro.

In media tra i capoluoghi invece Messina prende la medaglia d'oro piazzandosi sul gradino più alto del podio, seguita da Palermo, Siracusa (18.618 euro medi), Agrigento (18.454 euro), Enna (18.408 euro), Catania (18.402 euro), Caltanissetta (17.435 euro), Trapani (16.880 euro) e Ragusa (16.612 euro).

A livello regionale invece poche sorprese. La regione con il reddito complessivo più alto è la Lombardia, con una media di 25mila euro dichiarati, seguita dalla provincia autonoma di Bolzano (24.970 euro).

Il reddito complessivo totale dichiarato nel 2020 e riferito al 2019 in Italia, quindi prima della pandemia, è stato di 884 miliardi di euro, in aumento di 4,5 miliardi rispetto all’anno precedente. Il reddito medio degli italiani è stato di 21.800 euro, in crescita dello 0,6% rispetto al 2018, con una crescita soprattutto nei redditi da pensione, lavoro dipendente e autonomo mentre si è mantenuto stabile il reddito da fabbricati, quello degli imprenditori e da partecipazioni in società.

I dati presi in esame sono stati rilasciati dal Dipartimento delle Finanze ed elaborati da Il Post

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments