MESSINA. «Sento quanto mi volete bene e vi ringrazio, sarò con voi a Salina». Così Letizia Battaglia, la fotografa siciliana che con la sua arte ha segnato la storia del giornalismo e dell’impegno siciliano sul fronte antimafia, commenta l’invito al Salina Festival 2021 per ricevere il Premio CineMareMusica. Un premio giunto alla XIV° edizione e dedicato a personaggi della cultura, dello spettacolo, della società civile che abbiano saputo portare nel mondo un’idea di Sicilia fuori dalle convenzioni.

E’ il caso di Letizia Battaglia, di cui verrà ripercorsa la carriera attraverso il documentario “Shooting the mafia” di Kim Longilotto, che verrà proiettato il 29 luglio alle 22 nella Piazza di Santa Marina Salina, subito dopo la consegna del Premio.

«Letizia Battaglia entra a pieno titolo tra quegli “Alieni in questo mondo” a cui ci siamo ispirati per il Salina Festival di quest’anno – commenta il direttore artistico Massimo Cavallaro – Questa donna straordinaria è stata una figura fondamentale tra gli anni Settanta e Novanta, e la sua vita  fuori dagli schemi è ancora oggi emblema di libertà».

Il premio CineMareMusica è stato conferito nel passato a personaggi quali: Paolo e Vittorio Taviani, Francesco Alliata, Marcello Sorgi, Rita Borsellino e Maria Falcone, Giovanni Impastato, Antonio Albanese, Pietro Bartolo. Sull’isola fervono i preparativi per questa edizione: si inizia il 25 luglio nel suggestivo sito archeologico di Portella con la “Passeggiata Sonora” e il concerto di  Carola Ortiz, cantante e compositrice catalana, che presenta il suo terzo album da solista, “pecato beata” sui versi di scrittrici catalane.

Nei cinque giorni del Salina Festival saranno diverse le location per gli appuntamenti in programma, che prevedono anche un concerto omaggio a David Bowie con la band milanese The Ziggies che si esibiranno il 26 luglio a Malfa, e l’atteso spettacolo “I Siciliani” con l’attore Ninni Bruschetta e la compositrice e direttore d’orchestra Cettina Donato ispirato alle poesie di Antonio Caldarella, il 27 luglio nella Piazza San Gaetano di Rinella.

Anche quest’anno la sensibilità verso l’ambiente è in primo piano, grazie alla certificazione “100% energia pulita Dolomiti Energia”: tutta l’energia elettrica utilizzata è certificata da fonti rinnovabili.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments