MESSINA. I fatti nazionali entrano pesantemente nella campagna elettorale per le amministrative. “Solidarietà al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, figura di garanzia della nostra Costituzione, il quale proprio su questa linea si è mosso, secondo l’articolo 92 della Carta fondante.” Lo dichiara il candidato sindaco del centrosinistra, Antonio Saitta, noto costituzionalista e Ordinario di Diritto Costituzionale all’Università di Messina.

“Sono irresponsabili ed eversive le dichiarazioni di Lugi Di Maio e Giorgia Meloni – esamina –  che vogliono promuovere la messa in stato d’accusa di Mattarella: azione priva di qualsiasi fondamento. Mi auguro che possa prevalere in questo momento la responsabilità delle forze politiche democratiche, affinché il Paese ritrovi nuova stabilità e le attuali tensioni possano essere superate, proprio nel rispetto della nostra Carta; senza additare sempre al nemico di turno, ma riscoprendo il senso di collettività del vivere civile a cominciare dalle comunità urbane”, conclude Saitta.

Qualche ora prima, ad esprimersi era stata la deputata regionale di Fratelli D’Italia Elvira Amata: “Un’Europa pangermanica che ci tiene al guinzaglio trovando nelle nostre massime istituzioni una sponda che ignora totalmente la sovranità popolare in favore dei diktat di poteri forti e agenzie di rating. Le parole del Presidente Mattarella mi pervadono di sconforto e indignazione”

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments