MESSINA. Sembra diventata più scarsa l’eventualità, comunque molto molto remota, che i detriti del razzo cinese CZ-5B in fase di rientro incontrollato nell’atmosfera, si possano schiantare sulla Sicilia.
Secondo l’ultimo aggiornamento da parte di EUSST (European Space Surveillance and Tracking) Il rientro è previsto sopra il golfo di Biscaglia, nella costa atlantica francese, alle 4:32 italiane. L’incertezza temporale però resta di 2 ore e 19 minuti in più o in meno rispetto all’orario previsto, che corrispondono a più di un’orbita completa in entrambe le direzioni (prima e dopo).

L’oggetto può rientrare entro la banda di latitudine ± 41,48 (La Sicilia è compresa tra 37mo e 38mo parallelo). In questa regione, la maggior parte della superficie terrestre è coperta dall’oceano o da aree disabitate, quindi la probabilità statistica di un impatto sul suolo nelle aree popolate è bassa.La mappa mostra in verde la traiettoria del detrito durante la finestra di possibile rientro (quindi dove potrebbe cadere), traiettoria che diventa rossa quando sorvola il territorio di uno stato dell’Unione Europea (delineata in blu)

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments