MESSINA. “Vogliamo continuare a privare i cittadini delle più basilari tutele? Mi sembra incredibile che chi è ancora nelle condizioni di agire, non se occupi. Chi è parlamentare agisca invece di proporre azioni per il prossimo giro in modo d’avere nuovi spot da campagna elettorale”. E’ la dura la reazione della dirigente regionale di Fratelli d’Italia, Elvira Amata, alla notizia della chiusura del punto di primo intervento pediatrico di Lipari.

“Ho già attaccato con forza il piano regionale sanitario cosi com’è, in più occasioni. E l’ho fatto con causa cognita, perché troppo spesso la politica parla senza avere la giusta consapevolezza, cosa che in merito alla sanità non si può proprio fare. Quindi mi aspetterei che alcuni, prima di aprire bocca, o di applaudire novità normative, si informassero adeguatamente. Sono numerosissime le preoccupazioni che cittadini e sanitari stanno sollevando con elementi concreti alla mano: dal taglio dei posti letto nei nostri nosocomi alla cancellazione di reparti importanti, quello che succede è grave. Perché danneggia l’utenza e anche i professionisti del comparto. Le isole minori inoltre sono già profondamente penalizzate per via della difficoltà dei collegamenti, a questo si aggiungono delle scelte folli di chi impoverisce l’assistenza e il primo soccorso. Come se non fosse bastata la già difficile situazione del punto nascita di Lipari che presenta criticità palesi specie in condizioni di parti pretermine, adesso l’Asp chiude anche il punto di primo intervento pediatrico. Dove si vuole andare a parare di preciso?”, chiosa Elvira Amata.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments