BARCELLONA. Si è svolta il 29 marzo, nei locali del Liceo scientifico “E. Medi” di Barcellona Pozzo di Gotto, la giornata di orientamento “Open Day” organizzata dall’Universita degli Studi di Messina e tenuta dall’associazione studentesca “Icaro”.

 «Intendiamo esprimere il sentito ringraziamento al Rettore, Pietro Navarra, per aver dato a noi dell’associazione “Icaro”  la possibilità di introdurre una concezione di orientamento diversa, “degli studenti per gli studenti”, cercando di immedesimarci nei dubbi e nelle paure dei ragazzi che si approcciano ad un nuovo mondo. È sicuramente stato un esperimento riuscito e a brevissimo nelle prossime settimane ci riproponiamo di organizzare altri appuntamenti con altri istituti della zona tirrenica», spiegano i membri dell’associazione culturale che nasce nel territorio barcellonese ma che si occupa anche e soprattutto di università, “una fondamentale risorsa per la crescita e formazione dei giovani”.

«Da ormai studente “in uscita” ritengo che la centralità del rapporto tra i giovani e la vita universitaria sia di fondamentale importanza – commenta Domenico Branca, componente dell’associazione – ma purtroppo ancora si tende a sminuire ciò che in altre realtà estere è abitudine, cioè vivere l’università come percorso formativo a 360 gradi.  Io, insieme all’associazione di cui mi onoro di far parte, mi pongo l’obbiettivo, tra gli altri, di creare un rapporto diverso  tra gli istituti fondamentali per la formazione ed i giovani, in particolare i così detti “fuorisede”». 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments