MESSINA. Dopo il successo dello scorso anno giunge alla seconda edizione il festival “Notte al Castello” organizzato dall’associazione musicale “Vincenzo Bellini” di Messina con il patrocino dell’amministrazione comunale di Oliveri e dei principi Bonaccorsi, proprietari del magnifico Castello, la cui fondazione risale all’XI secolo.

Quattro spettacoli di grande prestigio con ospiti di livello nazionale e internazionale, grandi interpreti della musica classica e del jazz. Primo appuntamento il 23 luglio con il “Sicilian Quartet” di Nicola Caminiti, giovane sassofonista e talento messinese residente da qualche anno a New York, che insieme a Samuel Mortellaro (pianoforte), Carmelo Venuto (contrabbasso) ed Emanuele Primavera (batteria) proporrà al pubblico un programma moderno, in cui si alterneranno celebri brani del repertorio jazz e composizioni degli stessi Caminiti, Mortellaro e Primavera. Il secondo concerto della rassegna, il 28 luglio, vedrà ancora protagonista il sassofono. Sul palco del castello di Oliveri il maestro Gaetano Di Bacco, musicista di livello internazionale – con oltre 1600 concerti all’attivo dal 1984 – componente e direttore artistico del quartetto di sassofoni Accademia che ad oggi vanta 76 tournée tra in tutti i continenti. Accompagnato al pianoforte da Giuliano Mazzoccante, Di Bacco presenterà al pubblico del Castello un programma dedicato alla storia del sassofono con brani di Ferling, Debussy, Milhaud, Creston e Gershwin. Ad agosto gli altrii due appuntamenti.

Il 3 sarà la volta della pianista Gloria Campaner, ambasciatrice italiana della musica nel mondo e direttore artistico della Bellini, in duo con Giulia Ramires, giovane attrice e ballerina messinese ma residente e attiva a Parigi, in uno spettacolo dedicato a Chopin – di cui la Campaner eseguirà i 24 preludi, dai lei recentemente incisi per l’etichetta Warner – e alla sua tormentata relazione con la scrittrice George Sand, in particolare il viaggio a Maiorca nel 1837, raccontato dalla voce e dalle coreografie di Giulia Ramires. Chiude il festival il prestigioso duo formato dalla violinista Giulia Rimonda e dalla pianista Valentina Kaufman, con le musiche di Mozart, Shumann e Bazzini. Giovanissimo talento, Giulia Rimonda, figlia d’arte, vanta già a soli 19 anni un prestigioso curriculum ed è considerata tra le nuove stelle del firmamento violinistico internazionale.

Anche quest’anno il festival “Notte al Castello” si svolgerà in sicurezza, nel totale rispetto delle norme anti-covid. I posti saranno numerati, con prenotazione al n. 331-2083734. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 20.30.

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Fonte […]