MESSINA. Un anno nefasto per la musica a Messina. Dopo Dino Privitera, poco più di un mese fa, ad andarsene ieri è stato Francesco Fazio, due colossi del mondo della musica e dello spettacolo messinese degli ultimi trent’anni.

Titolare di Futura Service, uno dei service più attrezzati della città, Fazio è ricordato da tutti chino sulle manopole degli immensi mixer che padroneggiava con perizia, ma anche come uno dei tre fondatori del Flexus, la prima delle discoteche che hanno animato Messina a metà degli anni ’90 dopo il buio del decennio precedente.

Fazio era anche responsabile tecnico del Palacultura. “ha sempre contribuito con i suoi magnifici allestimenti alla realizzazione di tutti i nostri concerti presso l’Auditorium del Palacultura Antonello”, ha scritto l’accademia Filarmonica sul suo profilo facebook.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments