MESSINA. Sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte di Pompeo Oliva, stroncato da un malore nella sua abitazione nella notte tra domenica e lunedì scorso. Qualche ora prima si era recato all’ospedale di Taormina ma poi era tornato a casa. L’inchiesta avviata dalla procura sta muovendo i primi passi con l’acquisizione della documentazione medica. Ci sarebbe già un medico iscritto nel registro degli indagati, un atto dovuto per poter disporre l’autopsia. Pompeo Oliva, ex sovrintendente del teatro Vittorio Emanuele del quale è stato anche presidente e direttore artistico di Taormina Arte si era sentito male domenica sera.

I familiari avevano presentato un esposto ai carabinieri riferendo che Oliva era stato colto da un improvviso malore mentre si trovava a Letojanni. Portato all’ospedale di Taormina e nella stessa sera era stato dimesso e tornato a casa dove nella notte è deceduto improvvisamente. La salma è stata trasferita nella camera mortuaria del Policlinico. I funerali sono stati rinviati.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments