MESSINA. «MonteMare: un pasticcio da evitare! Abbiamo fatto anche rima! Ma è possibile dare fiducia alla prossima amministrazione ed accorpare il referendum alle consultazioni Regionali di novembre? Semplice, democratico e senza costi aggiuntivi!» a proporre lo slittamente del Referendum il segretario regionale di Sicilia Futura Beppe Picciolo.

«Non coinciderebbe con consultazioni amministrative locali (e la legge verrebbe così rispettata!) -spiega Picciolo- e non ci sarebbe comunque problema di quorum, in quanto gli elettori che andrebbero a votare sono sovrapponibili; si darebbe tempo e modo alla Amministrazione eletta il 12 giugno di poter elaborare una proposta concreta a tutte le circoscrizioni periferiche in enorme sofferenza per concedere loro una reale autonomia gestionale e politica; si potrebbe interloquire con il Comitato promotore per trovare una soluzione tecnica e politica concreta che desse risposta alle loro esigenze. Che poi sono quelle di tutti i cittadini dei Borghi e dei Casati!»

«Ma ci vuole così tanto per far prevalere il buon senso? -conclude- Oppure dobbiamo fare per forza un muro contro muro che giova solo ad allontanare i Cittadini di questi territori dalla politica attiva! Prevalga la ragionevolezza.»

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments