MESSINA. Si svolgerà giovedì 26 ottobre, alle ore 19.00, presso il Santuario di Santa Maria di Montalto a Messina il convegno su “Montalto: arte, storia, cultura”, organizzato dalla 1^ Direzione – Servizio Cultura della Città Metropolitana di Messina. Il meeting, introdotto dalla Dirigente Anna Maria Tripodo, sarà aperto dai saluti del Sindaco metropolitano Federico Basile e dal Rettore del Santuario don Lorenzo Campagna.

Dopo il successo riscosso lo scorso 19 agosto a Orto Liuzzo dal convegno su “La Madonna di Montalto tra fede e storia”, il nuovo appuntamento propone un dibattito su “Messina tra Angioini e Aragonesi” che vedrà le relazioni del professore Giovan Giuseppe Mellusi, Segretario della Società Messinese di Storia Patria, che parlerà dei Vespri Siciliani del 1282, della Vittoria di Lepanto del 7 ottobre 1571 e della devozione del popolo messinese alla Vergine Maria, iconograficamente rappresentata come “Dama Bianca” più volte invocata negli avvenimenti tragici della storia messinese.

Un approfondimento sarà dedicato alle figure femminili di Dina e Clarenza, due eroine siciliane divenute simbolo di coraggio e attaccamento alla città di Messina tanto da essere rappresentate sia a Palazzo Zanca che nel campanile del Duomo. “Arte a Montalto attraverso i secoli” sarà, invece, il tema trattato dalla professoressa Linda Iapichino, docente di Storia dell’Arte e guida turistica abilitata.

A moderare l’incontro sarà l’architetto Michela Giacobbe. In programma due attesi eventi: il primo vedrà l’esibizione del duo composto da Daniela e Stefania La Fauci, che proporranno “Overture 1908” e, tratto da “Porgy and Bess”, Summertime di George Gershwin mentre il secondo proporrà la proiezione del video “Dda notti chi Clarenza sunau la campana”, poesia nella parrata missinisi di Maria Grazia Genovese, interpretata dall’attore Antonio Fermi.

L’evento artistico-culturale è stato progettato e organizzato dalla responsabile dell’Ufficio Eventi Culturali, Nuccia di Gennaro mentre la parte grafica della locandina è stata curata da Rosanna Paratore, incardinata nella Biblioteca “Giovanni Pascoli” di Palazzo dei Leoni  la cui responsabile è Rosaria Landro.
Subscribe
Notify of
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments