Un anno e 4 mesi di reclusione e interdizione dai pubblici uffici per concorso in abuso d’ufficio, per  Carmelo Pino, ex sindaco di Milazzo per il Pd, adesso candidato con Fratelli d’Italia alle prossime regionali. Dovrà anche pagare 10 mila euro all’architetto Giuseppe Bonarrigo danneggiato dalla nomina di Santi Romagnolo voluta da Pino. Una nomina illegittima quella del dirigente Romagnolo, così ha stabilito ieri il tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto in primo grado.

Nel 2010 era diventato sindaco col sostegno del centrosinistra, e del Partito democratico. Era stato lui a far saltare le primarie del Pd per le scorse elezioni, imponendo la sua candidatura. È adesso in Fratelli d’Italia Noi con Salvini, questa è la lista nella quale è candidato alle prossime regionali. Candidato nonostante due pendenze giudiziarie lo attendessero anche a breve.

A processo per l’affidamento di un incarico a un dirigente e per aver affidato la raccolta rifiuti alla Dusty senza gare pubbliche.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments