MESSINA. In fin dei conti bastava poco. Una buona organizzazione, la valorizzazione del cibo locale (ma non solo) e soprattutto tanta voglia di condividere una delle piazze simbolo della città, troppo spesso ridotta a disimpegno dei negozi nei pomeriggi di shopping. La prima giornata del Messina Street Food Fest è stata un successo, con migliaia di cittadini che dalle 18 fino alle ultime ore del giorno hanno preso d’assalto i trenta stand di piazza Cairoli in maniera composta, attendendo con pazienza il proprio turno. A trionfare è stato ovviamente il cibo. Arancini e pitoni, braciole e tajone, ma anche tortillas messicane, pizze fritte, ciambelle americane, panelle, pistacchio di Bronte e chi più ne ha più ne metta.

Tra gli utenti perfino un gruppo di croceristi inglesi che si sono ritrovati casualmente nel turbunio di specialità siciliane e non: “Molto buono. Non sapevamo niente di questo evento, stavamo girando la città: una bella sorpresa”, hanno commentato mentre gustavano l’arancino de L’Ancora (nel video in basso, dal minuto 3.46).

Alle 19 è cominciato anche lo show cooking, riservato a pochi invitati, durante il quale Nunzio Pisano ha presentato la sua specialità, lo stocco alla mammolese, da Mammola, una località in provincia di Reggio Calabria. Mentre Andrea Famulari ha presentato  il risotto al fico d’india con robiola e timo di limone.

Poi, dalle 21:30, nel momento di massima affluenza, è iniziato lo spettacolo sul palco, con la musica dal vivo di Salvo Albano e la Soluzione, mentre le code hanno iniziato a farsi più lunghe, soprattutto per l’acquisto del ticket di ingresso. Attese molto lunghe, ma affrontate con pazienza, nella massima compostezza.

Domani, per evitare gli inconvenienti dovuti alla lunga attesa in fila, previste altre quattro casse e  prevendita dalle 12.

L’affluenza dal primo giorno è stata così alta che alcuni stand hanno già finito il cibo che avevano previsto anche per gli altri giorni, scorte che verranno rimpinguate al più presto, è chiaro.

I preparativi, in attesa dell’inaugurazione

 

In giro per gli stand, con inglesi alle prese con gli arancini

 

Inaugurazione della manifestazione, con il taglio del nastro

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments