MESSINA. Il tribunale di Messina ha assolto dall’accusa di peculato il presidente di Messinaservizi Bene Comune Giuseppe Lombardo perché “il fatto non costituisce reato”. La vicenda era quella scaturita nel 2020 quando Lombardo era stato indagato con l’accusa di peculato e violazione della normativa in materia ambientale nelle sue funzioni di presidente della Messina Servizi, relativamente al pagamento di una sanzione amministrativa per lo stoccaggio di alcune balle di rifiuti depositate al di fuori dell’area autorizzata dell’impianto di selezione di Pace.

«Sono sempre stato fiducioso nella magistratura – ha detto Lombardo -Una fiducia incondizionata dettata dalla consapevolezza di aver sempre operato nell’interesse dell’azienda. Non ho mai agito e mai agirò in modo illegittimo. Tutta la mia azione è sempre stata guidata dalla convinzione di essere nel giusto così come oggi il tribunale conferma».

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments