MESSINA. A tre giorni dall’inizio dello screening di massa (ma su base volontaria) nelle scuole voluto dal sindaco Cateno De Luca di concerto con l’Asp per il tracciamento dei positivi al coronavirus nelle scuole iniziato lunedi, è risultato positivo lo 0,37% degli alunni: 181 su 49577. Il dato si riferisce a tutta la provincia, in cui altre amministrazioni hanno deciso per i test di massa sugli studenti delle scuole dell’infanzia, primaria e di primo grado.

I dati sono aggiornati a mercoledi 2 dicembre, e rappresentano un tasso di contagio in discesa rispetto a quello di una settimana fa, nel report precedente del 25 novembre, in cui a risultare positivi erano stati 214 alunni, lo 0,44%.

Nonostante un tracciamento più massiccio, quindi, i contagi diminuiscono dappertutto: il dato provinciale dello 0,37% è perfettamente allineato con quello del comune di Messina (0,37% anch’esso, ma alla rilevazione del 25 novembre), e più basso di quello regionale, che è passato in due settimane da 0,46% a 0,41% del rilevamento di mercoledi.

Malgrado Messina abbia quindi dati più bassi sia della provincia che della regione, in città le scuole sono chiuse da due settimane. La probabile riapertura dovrebbe essere disposta dal sindaco con un’ordinanza nel fine settimana.

Nell’ultima colonna del primo grafico è stato calcolato il rapporto medio alunni positivi/classi con alunni positivi; tale rapporto analizza la distribuzione dei casi di positività degli alunni da Covid-19 tra le classi. In particolare più il rapporto è vicino al valore 1, più evidenzia una situazione con assenza di focolai (o cluster) o in cui, comunque, questi ultimi sono in numero molto limitato.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments