MESSINA. Ha rispettato le previsioni il forte vento che stanotte si è abbattuto su Messina, fra auto spostate dalle raffiche, pali caduti e imbarcazioni minacciate dalle mareggiate. E’ infatti il bilancio della notte nella città dello Stretto che, però, sarà soggetta a venti di burrasca impetuosi fino all’ora di pranzo, per poi assestarsi su valori non altissimi ma comunque fastidiosi (qui i dettagli sulle raffiche di stanotte).

Secondo quanto raccontato dai Vigili del fuoco, i problemi maggiori sono stati riscontrati ad Acqualadrone, dove è intervenuta, e c’è tuttora, una squadra per dare manforte ai proprietari delle imbarcazioni minacciate dalle mareggiate: il mare, infatti, sta tirando a sé le barche. Nello stesso villaggio della riviera Nord, inoltre, c’è anche una strada bloccata, spiegano i pompieri, informati da un abitante della zona, ma non si sa ancora a cosa è dovuto: “Probabilmente a causa di rami o di qualche smottamento”.

Ancora, sul viale Regina Margherita dei pali della luce sono caduti in strada e uno ha danneggiato un auto in sosta. Al villaggio Cep, invece, racconta la Polizia Municipale, il vento ha soffiato talmente forte da spostare le macchine parcheggiate.

Inoltre, problemi anche in Provincia: vicino al centro commerciale di Milazzo è caduto un cartellone pubblicitario e a Lipari la mareggiate ha sfondato la porta di un’abitazione. “I danni maggiori sono stati quelli causati dalle mareggiate”, spiegano, infatti, i Vigili del fuoco, che comunicano anche come non siano stati registrati danni a persone.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments