MESSINA – Ha scandalizzato il web la foto ormai notissima dell’auto elettrica collegata al palazzo per potersi ricaricare. Un filo steso dal parcheggio al muro tagliando il marciapiede che adesso sarà sotto l’attenzione della procura di Messina.

Quel palazzo, infatti, è dell’Università, e una volta sottoposta la foto al neo rettore, Salvatore Cuzzocrea, “sono stati immediatamente avviati i relativi accertamenti – comunicano dall’ufficio stampa dell’Università in una nota – e, acquisiti i dati necessari, è stato dato mandato agli uffici competenti di presentare denuncia in procura. Oltre al furto di energia elettrica, è stato chiesto di accertare anche eventuali profili penali legati ai potenziali rischi derivanti dal collegamento elettrico che attraversava un marciapiede”.

Non sarà complicato per gli inquirenti eliminare il segno grafico applicato sulla foto per non rendere pubblica, su facebook,  la targa dell’auto. A quel punto risalire al proprietario sarà semplicissimo per le Autorità che dovranno verificare gli elementi per procedere ad un’eventuale imputazione.

Le immagini, tuttavia non sembra possano lasciare molti dubbi.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments