MESSINA. Ci sono forti mareggiate in corso nella costa ionica. L’acqua salata, infatti, ha invaso le carreggiate e i lungomare dei comuni situati lungo la zona sud della provincia di Messina, costringendo i sindaci e le amministrazioni comunali a correre ai ripari, in particolare a Roccalumera e Furci Siculo.

«Cortesemente spostate le macchine parcheggiate sul lungomare perché domani mattina, mareggiata permettendo, interverremo immediatamente per rimuovere i detriti dalla strada (stiamo predisponendo ordinanza con il divieto di sosta ambo i lati) – ha infatti scritto su Facebook – Nell’occasione abbiamo già contattato la ditta che gestisce i parcheggi a pagamento sulla SS114 affinché siano sospesi sino a fine lavori , in modo tale di dare a tutti la possibilità di parcheggiare comodamente senza problemi. Noi ovviamente da stamattina siamo operativi sul posto». Francilia ha pubblicato diverse foto proprio delle condizioni in cui versa il litorale della città: inondato dall’acqua salata e con la sabbia sulla carreggiata.

Ma la situazione non è diversa nei comuni limitrofi, sempre della zona ionica: a Roccalumera, per esempio, il comune ha già pubblicato un’ordinanza urgente per ordinare la  temporanea chiusura al transito veicolare, ad esclusione dei mezzi pesanti, della corsia Messina – Catania del lungomare C. Colombo, dalla Piazza Falcone e Borsellino alla Via Amerigo Vespucci, con deviazione del transito sulla SS 114. E non solo, ma anche l’esecuzione dei lavori di pronto intervento al fine di garantire il ripristino delle condizioni di sicurezza della viabilità del lungomare C. Colombo interessato dalla mareggiata in corso, procedendo alla pulizia e alla rimozione di sabbia e detriti.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments