Di Bernardo Claudio Puglia

MESSINA. Un libro per bambini, dai 3 ai 6 anni, pensato e realizzato durante il lungo periodo di lockdown trascorso a casa: “Lillo, Lele e Laura giocano a casa” è la raccolta di favole che Concetta La Vecchia, bresciana trasferita a Messina dove svolge la professione di avvocato, e moglie del consigliere comunale Salvatore Sorbello, ha immaginato durante i 2 mesi trascorsi a casa.

I racconti hanno come tema il gioco e l’intrattenimento dei bambini nel calore della propria casa. I protagonisti sono Lillo, Lele e Laura, tre personaggi che, in compagnia della Tata Agnese, scoprono tanti giochi da fare in casa e nuove attività, che possono catturare la curiosità dei bambini. «I racconti – spiega Concetta La Vecchia – dimostrano che si può fare tesoro della necessità di trascorrere più tempo a casa e si può imparare molto, divertendosi. Il libro contiene una parte finale, in cui in modo semplice ai piccoli lettori le regole per convivere con il virus per viverlo con più serenità».

«L’opera è un richiamo alla famiglia e alla casa – spiega l’autrice – che sono certamente la pagina più bella di questo periodo difficile, che purtroppo stiamo ancora vivendo. Le emozioni vissute dai piccoli nel racconto sono le emozioni dei nostri bimbi che si interfacciano con questo nemico invisibile ed inevitabilmente sono costretti ad adattarsi a nuove abitudini di vita».

 

guest
1 Comment
meno recente
più recente più votato
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Una raccolta di storie che hanno come tema il gioco e l’intrattenimento dei bambini nel calore della propria casa. I protagonisti sono Lillo, Lele e Laura, tre personaggi che in compagnia della Tata Agnese scoprono tanti giochi e nuove attività per passare il tempo in casa. […]