Aggiornamento: diversamente da quanto prospettato in precedenza, sarà obbligatoria la quarantena per i siciliani che rientrano da Spagna, Malta e Grecia, che dovranno rispettare 14 giorni di isolamento fiduciario per poi sottoporsi a tampone. Chi non rispetta l’ordinanza incorrerà nelle sanzioni previste dalla legge. Qui i dettagli: https://www.letteraemme.it/siciliani-che-rientrano-da-malta-spagna-e-grecia-la-quarantena-e-obbligatoria/

 

PALERMO. I siciliani che rientreranno da Malta, Grecia e Spagna dovranno sottoporsi a una sorta di ‘quarantena volontaria’, alla fine della quale dovranno effettuare il tampone. Si tratta di un sacrificio che dobbiamo chiedere necessariamente». Parole del governatore Nello Musumeci, che ha confermato le indiscrezioni su una nuova ordinanza per contenere la diffusione del Covid-19. «Per i lavoratori pendolari che si recano frequentemente in questi tre paesi – ha spiegato Musumeci al Tgr Sicilia – c’è l’obbligo di registrazione. Saranno tenuti sotto controllo dai servizi sanitari che interverranno tempestivamente in caso di allarme».

Fra i contenuti del nuovo provvedimento, verrà ribadito inoltre l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto: «C’è la necessità di portare obbligatoriamente la mascherina anche negli ambienti esterni, se non c’è la certezza di potere mantenere la distanza di un metro».

Non manca un rifermento al tema migranti: «Ho chiesto al ministro dell’Interno nuove navi e l’invio dell’esercito per come aveva promesso. Non vogliamo che i migranti scendano a terra, vogliamo che rimangano a bordo delle navi-quarantena e facciano lì tutti gli accertamenti sanitari».

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments