MESSINA. Fermento nel Pd messinese: l’obiettivo è quello di un centrosinistra allargato, con M5S e rivolto a forze moderate. Il segretario Nino Bartolotta, nel Direttivo provinciale, lancia la sfida e nomina le sue vice (due donne) e i coordinatori dei dipartimenti. Inoltre, ha comunicato che la città di Messina avrà, entro maggio, il suo segretario comunale.

“Il Partito democratico deve tornare ad essere centrale per promuovere una grande coalizione e  che partendo dall’alleanza con i partiti e i movimenti di un centrosinistra allargato e del M5S, possa attrarre, in un progetto politico condiviso, le forze  dell’area moderata”, ha spiegato Nino Bartolotta lanciando il progetto politico-elettorale che impegnerà il partito in previsione delle prossime scadenze elettorali che riguarderanno 14 comuni della Provincia di Messina e, in un orizzonte più ampio, quelle regionali.

“Il Pd deve avere sempre di più una visione – continua Bartolotta – che interessi l’ intera area metropolitana, con proposte mirate all’accoglimento delle istanze dei territori e dei cittadini; questo significa essere attivi, presenti e vorrei dire di uscire fuori, anche al nostro interno, dalle vecchie logiche partitiche. Inoltre, entro maggio – ha comunicato Bartolotta –  la città di Messina avrà il suo segretario e i suoi organismi”.

Il Direttivo ha completato la formazione degli organismi esecutivi della Federazione Provinciale con l’indicazione dei responsabili dei dipartimenti (coordinati da Francesco Barbalace), ha anche approvato la nomina delle due vice provinciali, Laura Giuffrida (coordinatrice V circolo Messina) e Maria Teresa Parisi (coordinatrice circolo di Gualtieri Sicaminò). Una scelta fortemente voluta da Bartolotta nel rispetto della rappresentatività di genere ma anche territoriale all’interno del partito provinciale. Al direttivo, presieduto da Antonio Saitta, hanno partecipato il parlamentare nazionale Pietro Navarra, il deputato regionale Giuseppe Lupo e Franco De Domenico.

I coordinatori dei dipartimenti:

Enzo Princiotta (Beni culturali, Turismo e promozione territoriale)

Gianconcetta Martino (Lavoro, Welfare, Nuove Povertà)

Giovanni Randazzo (Ambiente, Pianificazione urbana, Smart Cities)

Giuseppe Fera (Infrastrutture, Trasporti, Area dello Stretto, Isole minori, Continuità Territoriale).

Luigi Beninati (Sviluppo economico, Imprese, Professioni)

Mara Gioffrè (Sanità, Salute)

Antonino Micali (Politiche per lo Sport ed Associazionismo)

Agatino Bellomo  (Legalità e Politiche della Giustizia.

Erika La Fauci (Autonomie e Riforme statutarie ed istituzionali)

Fabio Giacomo (Agricoltura, Parchi, Aree protette, Zone interne)

Antonella Prudente (Parità, Pari opportunità, Diritti e Diseguaglianze)

Lina Panella (Enti locali, Europa e Politiche Comunitarie)

Maria Baronello  (Politiche per l’ infanzia e i minori)

Rosanna Fichera (Scuola, Istruzione, Università, Formazione)

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments