MESSINA. Sono trascorsi 25 anni dalla prima edizione delle Giornate FAI di Primavera (50 luoghi aperti al pubblico in una trentina di città), divenuto uno degli appuntamenti più importanti del panorama culturale nazionale. Un quarto di secolo all’insegna della bellezza che ha coinvolto migliaia di visitatori di tutta Italia, a partire da Messina.
Protagonisti dell’edizione di quest’anno, nella città dello Stretto, saranno la Torre della Lanterna del Montorsoli e il Bacino di Carenaggio, che saranno visitabili sabato 25 e domenica 26 marzo. L’appuntamento con le scuole è fissato invece per venerdì 24.
Appuntamenti imperdibili anche in provincia, con l’apertura del Parco archeologico di Naxos e della Casa Rossa di Villa Caronia.
 
La Torre della Lanterna del Montorsoli –  si legge sul sito del Fai – è indicata dagli stiliti sulla penisoletta di San Raineri e segnalava col fuoco ai naviganti il confine terracqueo. La difesa dal pericolo turco, nella metà del 500, fa valutare l’edificazione di una nuova torre proprio sul braccio di San Raineri. La Torre, che ancora oggi potrebbe costituire l’edificio-simbolo del ruolo mediterraneo di Messina nel secolo XVI, nasceva, per mano rinascimentale di un michelangiolesco, dalla coniugazione di due distinte e contraddittorie urgenze: quella di guidare all’ingresso portuale, e quella del disegno della corona spagnola di controllo dello Stretto.
 
I lavori del Bacino di Carenaggio ebbero inizio nel 1869, quando il Comune di Messina incaricò il Genio Civile per la costruzione. Nel 1924 la gestione del Bacino passò al Consorzio Cittadino e successivamente nel 1932 alle dipendenze della Regia Marina, che rimodernò le attrezzature ed arricchì il comprensorio con nuovi edifici e varie officine per la riparazione delle navi.
 
Entrambi i siti messinesi saranno aperti venerdì 24 marzo per le scuole e poi per tutti sabato 25 marzo, dalle 9.30 alle 17, e domenica 26 marzo, dalle 9.30 alle 17.30.
 I siti della provincia saranno invece visitabili  sabato e domenica, dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19.
 
 
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments