Di Andrea Denaro

MESSINA. Un giro intorno ai laghi di Ganzirri ha tenuto impegnati i ciclisti del “Giro dei due mari con Marzia” ieri sera dalle 18:45 alle 20, prima dell’inizio della “Notte bianca di San Nicola”, evento che rientra nella festa del Santo patrono di Ganzirri.

La manifestazione coinvolge 10 location, 500 volontari e 40 associazioni, tra cui, quest’anno, anche il giro che per tre volte ha attraversato la provincia di Messina in bici, invitato dalla Parrocchia locale di San Nicola, organizzatrice dell’intera festa, che gli ha concesso lo spazio per uno stand dove sono stati posizionati un roll-up e una Tv per la riproduzione dei filmati girati durante le pedalate.

Presente, anche Salvo Campanella, il ragazzo di Palermo che con la sua handbike ha seguito le ultime due edizioni del giro dedicato a Marzia che, insieme al gruppo dell’Associazione cicloturistica di Castanea di cui Gianni Raineri, papà di Marzia, è il presidente, ha ricevuto un’accoglienza “magistrale”, come da lui definita.

Ma la conquista più grande della giornata è stata la promessa della parrocchia di San Nicola che, a nome di Padre Antonello, purtroppo assente, ha dichiarato di voler abbattere il marciapiede davanti la chiesa per la costruzione di una rampa, in quanto, attualmente, per anziani e disabili vi è l’impossibilità di accedere.

Dopo i saluti, per tutta la sera, “La Marzia”, la bici ideata da Gianni, e la handbike di Salvo, sono state messe in mostra accanto allo stand, per poter far vedere a tutti i passanti cos’è e cosa fa il “Giro dei due mari con Marzia”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments