MESSINA. Va in archivio la prima edizione di “Fundraising to say”, il forum dei professionisti del dono che ha riunito a Giardini Naxos le principali figure professionali che in tutta Italia si occupano di raccolte fondi per enti non profit e progetti per il sociale. Nato da un’idea della messinese Letizia Bucalo, e coordinato dalla stessa Letizia, Fundraising to say è stato organizzato da Assif, l’associazione italiana fundraisers, e in quattro giorni, dall’1 al 4 settembre, ha messo insieme un network comunicativo e multidiosciplinare in cui sono stati coinvolti art director, comunicatori sociali, aziende, piccole e grandi organizzazioni non profit, fondazioni, centri servizi volontariato, storytellers, copywriters, consulenti, fornitori di servizi, agenzie di comunicazione, volontari e artisti: oltre quaranta speech e interventi, quindici workshop, momenti di approfondimento, conviviali e ludici, escursioni e mostre, sono culminati nella serata di gala, condotta da Josè Villari, che ha visto la cerimonia di consegna degli Assif fundraising prize. “Abbiamo fortemente voluto questo evento – ha spiegato Nicola Bedogni, presidente di  di Assif – e siamo partiti dalla Sicilia per assolvere ad esigenze geografiche: offrire un evento, una piazza di contaminazione aperta per lo sviluppo della cultura del dono, in un territorio ancora ampio, quello del centro sud, in cui le occasioni di contaminazione sono ancora poche”. “Ogni volto, ogni voce, ogni incontro, è stato per me determinante nella costruzione di Fundraising to say – ha raccontato Letizia Bucalo –  per rispondere all’esigenza di un evento che potesse essere di ispirazione per tutti, non solo per i fudraisers, ma per ogni professionalità che sostiene e poi rende evidenti i risultati del non profit, un desiderio di contaminazione, di un networking trasversale, non solo verso l’alto o verso il basso”.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments