MESSINA. A distanza di più di un mese dall’incendio che lo scorso 4 dicembre è divampato all’interno della scuola Pascoli-Crispi in seguito al cortocircuito di una fotocopiatrice, la situazione stenta a tornare alla normalità.

Alla Crispi le lezioni sono riprese quasi regolarmente, anche se alcune classi (tre, le più vicine alla fotocopiatrice che prese fuoco a inizio dicembre) restano ancora chiuse e parte dei bambini fa praticamente lezione negli scantinati in attesa che si riportino alla piena funzionalità le aule danneggiate dal fumo e invase dalla fuliggine. Una situazione che va avanti da prima delle vacanze di natale, e che qualcuno dei genitori ha ipotizzato si potesse superare con doppi turni: soluzione che però non è stata attuata.

“Orme a terra, banchi e muri sporchi, non è ammissibile che i nostri figli tornino a scuola in queste condizioni”, tuona Carmen Buonasera, mamma di una alunna. E continua: “Stamattina la situazione era la stessa e ora sto riprendendo mia figlia: non la lascio in ambienti ridotti così”.

Nel frattempo, a chiedere un un urgente sopralluogo di controllo per verificare lo stato delle aule è stato il presidente della IV Circoscrizione Francesco Palano Quero, che si è rivolto all’Asp, all’Arpa, alla dirigenza dell’istituto e al Comune dopo le numerose segnalazioni ricevute dai genitori degli alunni, che denunciano la presenza di fuliggine e sporcizia nei locali e sulle attrezzature della scuola.

“Si richiede la disponibilità a poter effettuare un sopralluogo comune urgente per poter accertare le condizioni igieniche effettive e la salubrità dei locali, e per verificare la veridicità delle citate segnalazioni”, scrive Quero. Nell’inoltrare la richiesta, il presidente del IV quartiere chiede anche “copia degli atti relativi ai precedenti interventi di manutenzione straordinaria, sanificazione e messa in sicurezza a seguito dell’incendio dello scorso dicembre”.

I lavori di ristrutturazione della scuola sono stati eseguiti da una ditta privata, che ha bonificato l’area, ritinteggiato le pareti e rifatto l’impianto elettrico.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments