MESSINA. Il comune di Messina intende ristrutturare il Forte Gonzaga: dopo due anni dalla pubblicazione della prima idea di restauro, l’amministrazione comunale ha pubblicato sul proprio albo pretorio l’avviso di indagine di mercato per l’individuazione degli operatori da invitare alla procedura negoziata per la gara d’appalto. I lavori totali avrebbero un costo stimato di circa 4,6 milioni di euro. Cosa prevede il progetto? Gli interventi che impatteranno sulle costruzioni esistenti vengono definiti “minimi” e saranno effettuati sulle strutture dell’intero fabbricato, con ripristini e rinforzi puntuali delle fessure e delle porzioni di muratura danneggiata. La parte più importante riguarderà la realizzazione di nuove parti. È prevista la costruzione del solaio su sperone nord-est (oggi non presente), di una scala di emergenza tra il corpo A e il terreno, del castelletto ascensore, collocato tra il corpo A e lo sperone Sud del forte, della rampa e scala di accesso al fossato. Prevista anche la realizzazione di nuovi servizi igienici, di un locale tecnico, di un locale e guardiana e di una scala tra il piano terra e il fossato.

“Per la totale fruizione del forte Gonzaga – dichiara l’assessore Enzo Caruso – servirebbero circa 10 milioni di euro. Questo primo investimento metterà in sicurezza l’intero stabile. Successivamente, mediante un altro finanziamento, si potrà renderlo totalmente accessibile e trasformarlo in un polo culturale ed espositivo per l’intera comunità.” I lavori di ristrutturazione rientrano nell’accordo “Masterplan per lo sviluppo della città di Messina”. A differenza di quanto previsto dal Patto per Messina del 2016, che prevedeva una spesa di 350mila euro, relativa solo alla progettazione, e dalla rimodulazione del 2020 che stimava un importo complessivo di 4,6 milioni di euro, di cui 1,2 milioni di euro a disposizione della stazione appaltante. I 3,6 milioni di euro per i lavori saranno distribuiti nella seguente maniera: 1,94 milioni di euro per i lavori edili e di restauro, 658 mila euro per i lavori strutturali e 800mila euro per gli impianti elettrici e fluido meccanici. I lavori di ristrutturazione prevedono un termine dei cantieri entro 365 giorni. Il termine per la partecipazione all’indagine di mercato è previsto alle ore 12 del 14 dicembre 2022.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments