MESSINA. Dopo le festività natalizie con un clima pasquale l’inverno ha fatto capolino a Messina, con unallerta gialla su tutta la provincia che ha portato un abbassamento netto delle temperature e anche la prima nevicata a Floresta. Così anche in altre località montane delle Madonie e dei Nebrodi, come per esempio a Piano Battaglia (Palermo) e Villa Miraglia. Secondo Weather Sicily il nucleo freddo più intenso contenente aria polare marittima fino a -29 °C ad 850 hPa e 0/-1 °C ad 850 hPa sta per raggiungere la Sicilia, dove nelle prossime ore sono attese un ulteriore lieve calo termico, ed ancora instabilità sparsa associata a locali grandinate e temporali specie sulla fascia tirrenica settentrionale (messinese in pole), in sconfinamento fin verso le zone ioniche settentrionali. La quota neve (intesa con presenza accumuli) nelle prossime ore dovrebbe mantenersi intorno i 1300m di altitudine, con fiocchi che in presenza di fenomeni più intensi potrebbero spingersi localmente anche più in basso. Grandinate sparse anche su tutta la provincia, da Castanea a Milazzo, dove sono stati registrati accumuli di grandine sul versante di ponente con conseguenti problemi alla circolazione. A Pace del Mela durante l’intenso rovescio la temperatura è crollata da +10.0°C a +5.5 °C e le forti raffiche di maestrale che localmente stanno superando i 100 km/h nelle zone più esposte. Le raffiche di vento ganno raggiunto i 105 km/h a Brolo.

Con il maltempo arrivano anche i primi danni. Ad Acquacalda, a Lipari, una mareggiata ha invaso la strada, mentre a Milazzo un semaforo è stato divelto sul lungomare di Ponente.

 

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments