MESSINA. Secondo acquazzone di fine estate, e seconda esondazione per il torrente San Michele, uguale a quella dell’11 settembre. L’acqua, dall’alveo del torrente,  è arrivata sulla strada, ed il fango ha trascinato un furgone. Per questo i vigili del fuoco, intervenuti, hanno bloccato la strada, col risultato che i residenti che sono fuori casa non hanno potuto fare ritorno alle loro abitazioni per qualche ora. Il fango ha anche raggiunto alcune case al piano terra, nelle quali si sta spalando il fango.

Non si registrano grossi danni, ma molta preoccupazione, anche perchè, subito dopo la prima piena di nove giorni fa, l’alveo è stato completamente ripulito dalla vegetazione che ne ostruiva il letto, segno che il problema dell’esondazione ha anche fare ormai con la sagomatura stessa del torrente: intervento che richiede molto più tempo per essere portato a termine. Altro grosso fattore di rischio è la collina sovrastante, la cui vegetazione è stata completamente bruciata dagli incendi di luglio.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments