MAZZARRA’ SANT’ANDREA – Sciolto per infiltrazioni mafiose nel 2015, il Comune di Mazzarrà Sant’Andrea è tornato ieri alle urne per scegliere sindaco e 10 consiglieri comunali. Elezioni sulle quali pende però la questione degli “impresentabili”. All’attenzione della Commissione antimafia , infatti, anche la lista dei candidati alle elezioni amministrative di Mazzarrà del 5 novembre. Era stata la Commissione presieduta da Rosy Bindi a richiedere l’accesso agli atti che ha portato nell’ottobre del 2015 allo scioglimento per infiltrazioni mafiose del Comune noto per la discarica di rifiuti, messa sotto sequestro dalla procura di Barcellona dal 2014. E sarà la stessa Commissione ad esprimersi sugli impresentabili di Mazzarrà. Dopo lo scioglimento, Mazzarrà Sant’Andrea è tornata alle urne tra i sospetti, prima ancora che l’ Antimafia si esprima sui candidati.

Lo spoglio inizierà soltanto dopo la fine di quello per le Regionali.

A contendersi la potrona di primo cittadino, Melo Pietrafitta, dato per favorito, e Domenico Crupi.

guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments