MESSINA. La corsa al consiglio comunale del prossimo 10 giugno vede in campo un paio di nomi noti dello sport nazionale, senza dimenticare chi ha scritto pagine importanti in campo locale: Maria Cristina Correnti, candidata nella lista Impegno Civico a supporto di Antonio Saitta, ex cestista della Nazionale Italiana che dopo anni ad alto livello nella sua città partendo tra le fila della P.C.R. Messina, ha chiuso la carriera a Taranto. Il mondo del basket trova un altro rappresentante in Claudio Dispenzieri, candidato nella lista di Sicilia Futura e playmaker di buon livello di Cestistica Messina e Amatori negli anni ’80. Al centrosinistra risponde il centrodestra: Saro Presti, cinque volte campione mondiale di Muay Thai, candidato nella lista Ora Messina, gruppo di riferimento del deputato regionale Luigi Genovese. Anche gli assessori potrebbero avere un loro rappresentante. Nino Interdonato, di Sicilia Futura e designato da Saitta, con la palla ovale da rugby sottobraccio è arrivato alle soglie della serie B. Carmen Tandurella, candidata al consiglio comunale nella lista Messina Splendida con Pippo Trischitta sindaco, e designata Assessore allo Sport, è giocatrice di pallamano che ha militato nella nazionaleA e giocato nei massimi campionati di serie A e che attualmente milita nel campionato di A2 con la squadra handball Messina.

 

Dal campo al fuori campo: ex consigliere comunale e candidato nella lista LiberaMe, il presidente della Pallavolo Messina Giorgio Muscolino. Dal mondo arbitrale, e presente nella stessa lista, arriva Diego Buda. Ancora fischietti di gara a farla da protagonista: Giuseppe Chiarella, ex consigliere comunale e candidato nella lista Leali-Progetto per Messina con Emilia Barrile sindaco, ha calcato i campi del calcio professionistico in qualità di assistente arbitrale (guardalinee per i meno avvezzi), continuando la sua carriera nel mondo dell’AIA (associazione italiana arbitri) come osservatore. Doppio colpo per la lista De Luca Sindaco: il primo nome è quello di Francesco Saya, non un atleta in senso stretto ma da decenni narratore delle gesta calcistiche giallorosse grazie al suo obiettivo fotografico. Più noto, invece, come giornalista ma con un passato da arbitro di pallacanestro è Gianfranco Pensavalli.

 

Tra gli atleti in attività c’è poco, quasi nulla e sempre con una distanza netta. Presente in città per una manifestazione ciclistica, promossa da Dino Bramanti, è stato Vincenzo Nibali. Dapprima entusiasta, poi attento nello specificare la sua partecipazione solo a scopo di promozione del ciclismo e non politica. Stesso destino qualche anno prima per l’inaugurazione della pista ciclabile in compagnia del sindaco Renato Accorinti. Solo una boutade, a meno di sorprese, quella che voleva il portiere del Milan, ex di Juventus, Sampdoria e Messina, Marco Storari come membro della giunta dello stesso Dino Bramanti. Che proprio ieri, dal palco dell’inaugurazione della sua campagna elettorale, ha rivelato di avere un passato di pallavolista.

 

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments